«

»

Tribunale di Udine sentenza n. 571 del 04.05.2016 – Giudice Chiarelli

Successione testamentaria – impossibilità a succedere – premorienza al testatore – eredi dell’istituito – effetto pregiudizievole – eliminazione

Nella successione testamentaria qualora l’impossibilità dell’istituito di succedere dipenda dal fatto che lo stesso premuoia al testatore, l’effetto pregiudizievole per i discendenti dell’istituito che non sia figlio, fratello o sorella del testatore, può essere eliminato dal medesimo testatore attraverso una nuova manifestazione di volontà che, prendendo atto della premorienza dell’istituito, indirizzi le disposizioni testamentarie in favore dei discendenti che non potrebbero succedere per rappresentazione; salva sempre la facoltà per il testatore di disporre una istituzione sostitutiva.

clicca qui per scaricare la sentenza estesa.